Perchè ho scelto ClickUP e lasciato Trello

Dopo 12 anni di carriera ho lasciato Trello, attualmente il mio team di 6 sviluppatori Trello, ci “andava stretto”. Il vero motivo per cui dopo tutti questi anni ho lasciato Trello, è stata la mancanza dell’editor WYSWYG nelle card e nelle Board. Può sembrare una banalità ma scrivere ogni volta in markdown sopratutto nelle descrizioni iniziava ad essere pesante, sopratutto mentre si scrive e si organizza un nuovo task.

Attualmente Trello, offre il sistema Markdown ma a lungo andare è davvero pesante sia per la gestione dei task sia nella descrizione.  C’è un Power Up che funziona solo quando modifiche un commento.

Trello ha un sacco di vantaggi come molte sincronizzazioni e app, semplice da usare ed è stato un vero pioniere del settore ma secondo me nel tempo ha perso freschezza, non ascoltando i propri utenti storici e con le richieste chieste negli anni.

Ad esempio,  le etichette sono molto utili ma a lungo andare creano confusione invece che semplicità, non è possibile creare una comunicazione tramite messaggistica o organizzare tramite cartelle i vari progetti.

Per un progetto esterno, sono venuta a conoscenza di ClickUP e mi è aperto un mondo!

Oltre onboarding davvero semplice, ho scoperto di aver dato un nome alla mie necessità e ho capito che mi stavo “accontentando”

Per via del Covid-19 il lavoro e le esigenze, anche per un team collaudato e che lavora in smart working da 6 anni, sono aumentate e cambiate!

ClickUP mi ha permesso di:

  • avere la chat integrata e sopratutto notifiche con Slack su channel dedicati
  • view a lista e a kanban
  • organizzazione dei team
  • organizzazione dei progetti in cartelle
  • permessi diversi in base ai membri
  • app native come time tracking, tag, data per subtask, chi è online e molto altro!
  • nativamente supporta la gestione dei documenti,direttamente da Clickup puoi creare nuovi documenti
  • per lo storage ogni piano ha dello spazio incluso ma si integra facilmente con Gdrive, OneDrive, Dropbox, Box.net
  • campi personalizzati
  • Zapier, zoom e non so quante altre integrazioni sono già pronte all’uso!

Tra le tante funzioni di Clickup trovo davvero geniale addons per Chrome e Firefox. L’addons permette di fare screenshot allegarli facilmente al nuovo task o a un task già esistente.  Attiva il time track, note da salvare velocemente in Clickup e infine salva email da Gmail.

è ancora in Beta ma la funzione recording è da paura!  Nei Commenti c’è un “bollino verde” e ti fa scegliere in quale finestra registrare. A fine della registrazione, puoi caricarlo agilmente nel task.

 

Super Importante per far highlights e spiegazioni dettagliate.

Ora potrai pensare che questo project management tool è costoso o abbia costi proibitivi. Invece ha un prezzo onesto e che reputo giusto.

Attualmente ClickUP ha 4 piani: Free, Unlimited, Business e  Enterprise.

 

Se il prezzo non ti ha ancora convinto ti do 2 ragione in più per passare a Clickup: puoi importare i tuoi progetti da Trello, Asana, BaseCamp, Monday, Jira e CSV in 3 click e in pochissimi minuti ma la più importante è l’assistenza clienti.

Quando si fa onboarding di un nuovo tool, le perplessità e quei trucchetti che ti semplificano la giornata all’inizio possono creare qualche antipatia o ostilità nei confronti del nuovo software.
Ho contattato 3 volte l’assistenza tramite chat e ho fatto davvero le domande da vera dummy e non solo mi hanno risposto in meno di un ora ma con Christopher abbiamo riso anche per una lasagna!

Tra l’altro c’è una nutrita knowledge base, webinar, chat anche per gli utenti più neofiti.

In Italia, non è ancora molto diffuso ma credo che presto prenderà piede!

Tu quale sistema stai usando?

Share Button
0 0 vote
Vota l'Articolo

Provatoo.NET

Piccola imprenditrice, ma solo di statura :D

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x